Nessuna lezione, ma debiti; troppa poca istruzione in materia di denaro nell’istruzione professionale secondaria.
Gli studenti dell’istruzione professionale secondaria non ricevono abbastanza lezioni su come gestire il denaro. Lo dice Money Wise, una piattaforma del Ministero delle Finanze.

Una ricerca condotta  mostra che quasi un terzo (31%) degli insegnanti di educazione civica intervistati dedica cinque ore o meno all’anno scolastico alle capacità finanziarie dei propri studenti, spiega NOS. Allo stesso tempo, quasi i due terzi degli insegnanti intervistati (64%) indicano di avere studenti nella loro classe con difficoltà finanziarie.

“Sappiamo che gli studenti MBO sono un importante gruppo a rischio per problemi di debito. L’istruzione non è una panacea ma può certamente aiutare a prevenire il debito”.

Il tema delle competenze finanziarie di solito rientra nel tema della cittadinanza nell’istruzione professionale secondaria, afferma Simonse. “Quel soggetto ha lo scopo di preparare le persone alla loro vita adulta, ecco a cosa dovrebbe servire”.

Nel 2015, Nibud, l’istituto per le informazioni sul budget, ha scoperto che il 15% degli studenti MBO pensa di avere un problema finanziario. Un nuovo studio sulla situazione finanziaria degli studenti MBO sarà pubblicato questo autunno.

“Abbiamo visto per anni che i problemi del debito sono più comuni tra i giovani con un’istruzione professionale”, afferma un portavoce di Nibud. “Questo è in parte dovuto al fatto che generalmente si laureano presto  e devono rendersi indipendenti. Inoltre, il sistema di indennità nei Paesi Bassi. “

“Studenti che hanno tenuto le indennità perché non sapevano se e come sospenderle. Oppure studenti senza assicurazione che hanno ricevuto una fattura dentale fuori budget. Inoltre anche che gli studenti vogliono stare al passo con i tempi, e non sempre riescono distinguere correttamente tra beni di lusso e beni necessari“.