I partecipanti a “lockdown parties” in Belgio, rischiano il sequestro dell’auto, scrive VRT. La polizia belga ha accolto con favore l’incremento delle sanzioni per le persone che prendono parte a feste illegali a casa, e martedì i pubblici ministeri hanno annunciato che oltre a multe di 750e -4000e per gli organizzatori- potrebbero essere sequestrate le attrezzature, smartphone e auto dei frequentatori e addirittura le spine per la birra.

La polizia potrà entrare in locali privati ​​solo con l’autorizzazione dei pubblici ministeri, mentre i droni non saranno utilizzati per cercare di rintracciare soggetti illegali. Per entrare nei locali in cui si sospetta che sia in corso una parte illegale, la polizia deve prima chiamare l’ufficio del pubblico ministero e chiedere l’autorizzazione  o ottenere il permesso dal proprietario o dall’affittuario dell’immobile.

I pubblici ministeri affermano che l’uso dei droni non è proporzionato e che la privacy è più importante in questo caso. Inoltre, per l’applicazione delle misure draconiane dovrà essere accertata una festa con un’imponente presenza di partecipanti che violino chiaramente le regole Covid.