The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Stop al fact-checking, Nu.nl interrompe la collaborazione con Facebook

Come riportato da NOS, Nu.nl smetterà di verificare le notizie false e reali su Facebook. Il sito di notizie cessa la collaborazione con Facebook per insoddisfazione della politica della società di social media. Nu.nl e Facebook hanno iniziato la loro collaborazione circa due anni fa. I giornalisti di Nu.nl e un team dell’Università di Leiden hanno controllato diversi messaggi su Facebook per testare l’impatto delle fake news nei Paesi Bassi. Nel caso il team avesse rilevato notizie a rischio, il messaggio sarebbe stato visto da meno persone.

Il team dell’Università di Leiden ha abbandonato la collaborazione l’anno scorso, lasciando Nu.nl nei Paesi Bassi da solo a gestire il flusso di informazioni. Questo sarebbe uno dei motivi per cui il portale ha deciso di dare lo stop a questa collaborazione, afferma il caporedattore Gert-Jaap Hoekman.

Il caporedattore di Nu.nl ha affermato di credere nella la libertà di espressione ma ciò non deve significare avere la libertà di diffondere falsitài. Il motivo principale della scissione , tuttavia, è “che Facebook ha tassativamente escluso la verifica su politici e partiti”, scrive Hoekman in un blog. Si riferisce alla politica di Facebook secondo cui, vista libertà di espressione, i politici dovrebbero essere in grado di dire ciò che vogliono.

Nu.nl ha obiezioni fondamentali su questo: “Crediamo che la libertà di espressione non significhi che hai la libertà di diffondere falsità dimostrabili“, ha affermato  Hoekman.

L’insoddisfazione, secondo Hoekman, è emersa a maggio, quando Nu.nl aveva svolto svolto un’attività di verifica su una dichiarazione dell’eurodeputata CDA (cristiano democratici)  Esther de Lange. Questo, per inciso, non era un messaggio di Facebook, ma un comunicato stampa sul sito web del CDA. Tuttavia, Nu.nl ha dichiarato di aver ricevuto una comunicazione di Facebook che sostanzialmente si “dissociava” dal gesto.

Da allora è diventato chiaro che la società di social media non vuole cambiare la sua politica, afferma Hoekman. “Guardiamo indietro a una piacevole collaborazione con Facebook, ma purtroppo dobbiamo concludere che non funziona più per noi in questo modo.” Facebook rispetta la decisione di Nu.nl, ma se ne rammarica. Il lavoro dei fact-checker rimane prezioso e punta a trovare nuovi partner in Olanda.