Attivisti ambientalisti occupano l’area dei jet privati ​​di Schiphol in protesta con le politiche di emissioni dello scalo, dice NOS.

Gli attivisti di Milieu Defensie e Greenpeace hanno scavalcato le recinzioni del sito di Schiphol-East dove i jet privati ​​decollano e atterrano e si sono poi seduti sotto jet privati ​​per impedire loro di decollare. Alcuni militanti delle organizzazioni ambientaliste si sono incatenati agli aerei.

Secondo un portavoce di Greenpeace, più di 500 attivisti stanno cercando di fermare i jet privati.

Sarebbe stato eseguito un numero imprecisato di arresti, prosegue NOS.

Da questa mattina gli attivisti protestano a Schiphol e una manifestazione a Schiphol Plaza è stata registrata e autorizzata dal comune di Haarlemmermeer.

I manifestanti hanno iniziato la loro protesta lì e poi si sono diretti verso il cantiere dove verrà costruito un nuovo terminal di Schiphol, scrive NH Nieuws. Le organizzazioni ambientaliste e i gruppi di residenti intorno a Schiphol vogliono che il numero di voli sia ridotto almeno della metà.

Tuttavia, Greenpeace aveva precedentemente annunciato di voler mettere in atto un’ “azione dirompente”. I jet privati ​​sono presi di mira dagli attivisti, perché i voli con quegli aerei sono i più inquinanti, secondo Greenpeace.