NL

NL

Stop a gap salariale: le donne giudici devono guadagnare quanto gli uomini

Due giudici stanno per ritenere lo stato responsabile per la disparità di retribuzione tra uomini e donne nella magistratura. Insieme all’organizzazione Bureau Clara Wichmann, i due togati richiedono che il divario salariale all’interno della magistratura venga colmato.

In una lettera ci sono due richieste principali: l’abolizione della politica di classificazione attuale, da sostituire con un sistema retributivo equo, e la compensazione del divario salariale che le donne hanno subito per anni.

È noto da tempo che le donne vengono pagate meno degli uomini, nonostante ciò sia illegale. Nella magistratura, il divario è mediamente del 8%, ma può arrivare fino al 10%, afferma la giurista Marlies Vegter del Bureau Clara Wichmann.

Attualmente, i nuovi giudici o procuratori vengono inquadrati in base all’ultimo salario percepito, il che penalizza le donne che spesso lavorano in settori sociali con salari inferiori rispetto ai lavori commerciali ben retribuiti. Questa disuguaglianza persiste nel passaggio alla magistratura.

Secondo Vegter, è comprensibile che i datori di lavoro offrano salari più alti per attrarre persone dagli uffici di prestigio. Tuttavia, 138 giudici, consiglieri e giudici in formazione hanno firmato un manifesto sostenendo che il metodo di classificazione attuale va contro la legge e vogliono un salario fisso.

Lo stato ha due settimane per rispondere; in caso contrario, verrà presentato un reclamo al College per i Diritti Umani. Gli esponenti sperano in una conciliazione, ma sono pronti a portare la questione in tribunale, dopo aver tentato invano di ottenere attenzione da varie autorità.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli