BE

BE

Stop a collaborazione con università israeliane: il rettore dell’ateneo di Gent apre a dialogo con gli studenti

Il rettore dell’Università di Gent, Rik Van de Walle, si è detto pronto a dialogare domenica con gli attivisti pro-Palestina presenti all’università. Lo ha comunicato in un post su X. “Ho trovato e trovo importante mantenere aperte al massimo le possibilità di dialogo interno”, ha scritto Van de Walle. Gli occupanti sono presenti nell’edificio UFO dal 6 maggio e chiedono all’università di interrompere ogni legame con Israele, scrive 7sur7.

L’UGent ha circa una ventina di collaborazioni con università e istituti di ricerca israeliani e  tre collaborazioni sono state interrotte sotto la pressione degli attivisti, ma un boicottaggio accademico generale non si è concretizzato.

La polizia è intervenuta venerdì presso il rettorato su richiesta dell’università e ha arrestato una decina di attivisti che erano entrati nell’edificio e che non volevano identificarsi. Il rettore ora ha annunciato di essere pronto a intraprendere il dialogo domenica all’ora di pranzo al suo ritorno da una visita di lavoro in Corea del Sud.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli