The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Stipendi non a norma da Picnic, il giudice sceglie il compromesso: solo alcuni dipendenti sono staff di supermercato



La catena olandese di supermercati on line Picnic non dovrà pagare a tutti i dipendenti gli stipendi del contratto collettivo nazionale per lo staff dei supermercati ma solo a coloro effettivamente impiegati nelle mansioni descritte dal contratto, ha stabilito un tribunale di Amsterdam

Come scritto da NOS,  a portare Picnic in tribunale è stata il sindacato FNV accusando la catena di non volersi adeguare alle norme nazionali esistenti. In concreto questo vuol dire che i lavoratori sono pagati 2e meno l’ora, permettendo a Picnic di risparmiare almeno 10 milioni di euro. 

Secondo FNV, inoltre, Picnic si è resa responsabile di concorrenza sleale nei confronti degli altri supermercati, che pur avendo un servizio on line, come Altert Heijn e Jumbo, devono comunque pagare lo staff seguendo le linee guida del CAO, l’accordo nazionale sugli stipendi.

Picnic ha risposto alle accuse dichiarando di essere un webshop e non un supermercato. L’azienda è strutturata in 10 diverse compagnie e solo una di queste si occupa del supermercato on line. Le altre 9, che impiegano la maggior parte della forza lavoro, si concentrano sulla distribuzione, sullo stoccaggio o sullo sviluppo delle app e del sito, quindi non sono tenuti ad adeguarsi ai salari per i dipendenti del supermercato.

Zakaria Boufangacha, portavoce del FNV, ha dichiarato: “Abbiamo stipulato l’accodo per far sì che i lavoratori negli stessi settori percepiscano lo stesso stipendio.” Alla fine dello scorso mese, Picnic ha stanziato un fondo di 250 milioni di euro per sviluppare un nuovo, per la maggior parte automatizzato, centro di distribuzione che spera di rendere operativo in due anni.

Alla fine il tribunale ha scelto il compromesso.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!