SQUAT Salvate l’ADM: uno degli ultimi spazi occupati di Amsterdam lancia una petizione su Avaaz

Una petizione al sindaco per salvare uno degli ultimi squat di Amsterdam spunta su Avaaz, il sito di cyber-activism”City Mayor: Mr. Eberhard van der Laan, we ask you passionately: Save Cultural Free-haven ADM”, recita in olandese il titolo della raccolta-firme digitale che ad oggi, 16 giugno, ha quasi raggiunto quota 5000. Il destino dello spazio sembra segnato, dopo che una complessa vicenda giuridica, fatta di fallimenti e concessioni d’uso piene di clausole, pare sia giunta al termine. Almeno secondo gli attuali proprietari, la societa’ di costruzioni navali Chidda e Amstelimmo, che spiegano al quotidiano Het Parool come dopo 18 anni abbiano trovato un affittuario disponibile ad investire nell’ex molo di ADM con l’obiettivo di trasformarlo in un’area di riparazione per imbarcazioni. Il comune, potrebbe a questo punto, esercitare un diritto di prelazione e salvare l’oasi alternativa ma sembra improbabile che il sindaco Van der Laan, che non ha mai nascosto la sua scarsa “simpatia” per l’attivismo politico della capitale, prenda posizione.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli