Source pic: Politie Utrecht

La sparatoria ad Utrecht che lo scorso anno è costata la vita a quattro residenti di Utrecht, arriva in aula. L’imputato è Gökmen Tanis, 38 anni, processato con l’accusa di aver effettuato un attacco terroristico. Sparatoria Utrecht, inizia il processo. 38enne alla sbarra per terrorismoGökmen Tanis, 38 anni, si trova di fronte a quattro accuse di omicidio o omicidio colposo di natura terroristica, nonché 17  minacce terroristiche.

La sparatorie è avvenuta su un tram di Utrecht durante l’ora di punta, la mattina del 18 marzo 2019. I pubblici ministeri affermano che Tanis ha confessato il crimine a pochi giorni dall’arresto, ma è probabile che gli avvocati contestino il presunto motivo terroristico. A dicembre gli è stato assegnato un avvocato dal tribunale dopo che una perizia psichiatrica ha concluso che l’uomo ha ridotta capacità di intendere e volere.

Tanis ha rifiutato di partecipare alle precedenti udienze per la sparatoria di Utrecht e ha affermato che non avrebbe riconosciuto i tribunali olandesi né avrebbe accettato il supporto legale. Il processo inizierà con una ricostruzione digitale degli eventi,nonché uno schema della situazione personale di Tanis. Alle vittime verrà data la possibilità di parlare lunedì e martedì prima che l’accusa formuli le sue richieste al collegio giudicante. La squadra di difesa di Tanis risponderanno quindi alle accuse. Il verdetto dovrebbe essere emesso il 20 marzo.