L’uomo sospettato della sparatoria a Utrecht ha agito da solo, dice il Pubblico Ministero dopo un’indagine conclusa da parte della polizia. Secondo la magistratura non ci sono indicazioni che abbia complici quando ha sparato a tre persone sul tram.

Il Pubblico Ministero ritiene ancora che Gökmen T. sia l’uomo che ha sparato a tre persone a Utrecht lunedì. Per le autorità l’uomo non conosceva le vittime.

Un portavoce ha detto che T. affrontrà una perizia psichiatrica. “C’è motivo di indagare sull’ideologia jihadista”, afferma il procuratore Bart Nitrauw del Pubblico ministero dell’Olanda centrale.

Si valuta se T. abbia agito esclusivamente per ragioni terroristiche o se lo abbia fatto sulla base di problemi personali in combinazione con idee radicalizzate.

Gökmen T. sarà presentato domani. È sospettato di tre reati: omicidio plurimo o omicidio colposo con finalità terroristiche e minaccia con obiettivo terroristico.

La polizia sta ancora indagando sul ruolo del 40enne di Utrecht che è stato arrestato martedì pomeriggio. Potrebbe aver avuto un ruolo di supporto, ha detto il PM.

La polizia sta anche cercando testimoni per ricostruire la via di fuga del primo sospetto Gökmen T.,