Il deputato socialista Ronald van Raak ha presentato una proposta di legge  ​​che impedirebbe ai ministri e ai parlamentari che perdono il lavoro di reclamare maggiori sussidi di disoccupazione rispetto all’uomo della strada, ha detto oggi il Financieele Dagblad. 
I deputati e i ministri che perdono il seggio hanno diritto all’80% del loro stipendio per un anno – un beneficio noto come wachtgeld
L’erogazione può durare diversi anni al 70% a differenza del sussidio di disoccupazione, limitato a 24 mesi. Per questa ragione, l’SP non crede al “privilegio” e vuole venga rimosso.
Ex deputati, ministri e sottosegretari sarebbero costati all’erario oltre 20milioni di euro negli ultimi 5 anni, secondo un’inchiesta del programma EenVandaag.
 In totale 178 deputati, 18 ministri e 15 sottosegretari hanno dichiarato di essersi portati a casa, negli ultimi cinque anni, una media di 93.000 euro ciascuno
Gli ex politici che iniziano un lavoro che non paga quanto quello di un parlamentare possono richiedere un’integrazione.