La paura ha vinto, almeno nei sondaggi: secondo uno studio pubblicato dal “mago dei sondaggi” Maurice De Hond sul sito Peil.nl gli olandesi temono un attentato imminente nei Paesi Bassi. Anzi, sarebbero quasi rassegnati all’idea. Secondo il 70% degli elettori, episodi come quelli di Parigi o Brussels sarebbero inevitabili. Una maggioranza, si sentirebbe, inoltre, insicura nei luoghi pubblici mentre un 64% degli elettori chiede il superamento di Schengen con la chiusura delle frontiere e il ripristino dei controlli. Guadagna supporto il partito islamofobo di Geert Wilders: più due seggi. Naturalmente le opinioni sono basate sul colore politico di appartenenza degli intervistati; se da un lato, la quasi totalità degli elettori del PVV chiede misure drastiche, da un altro le posizioni tra gli elettori di partiti di centro-sinistra sono più sfumate.