La maggior parte dei partecipanti ad un sondaggio, proposto da Maurice de Hond è contraria al piano di rimuovere le lettere di I Amsterdam dalla capitale olandese. Il 69 percento degli olandesi e il 66 percento degli amsterdammers trovano una pessima idea quella di eliminare le popolari “letterone”.

Il piano di rimozione, accompagnato da quello di bloccare completamente il marketing cittadino, è stato proposto dal GroenLinks – attualmente il più grande partito di Amsterdam – la scorsa settimana. Secondo il leader del partito ad Amsterdam Femke Roosma, lo slogan è diventato il simbolo del turismo di massa. “Questo slogan riduce la città allo sfondo di una campagna di marketing”, ha affermato Roosma.

De Hond ha anche guardato la distribuzione del parere tra i partiti: tra gli elettori di Amsterdam del GroenLinks, il 46 per cento è per la rimozione delle lettere, il 47% per cento contraria. Gli elettori degli altri partiti della coalizione sono il 24% favorevoli e il 64% contrari. Gli elettori dell’opposizione sono per il 6% favorevoli e per il 78% contrari.

Una petizione è stata lanciata venerdì a tutela di “Iamsterdam”. Secondo gli iniziatori, I Amsterdam significa “connessione tra persone di qualsiasi origine, religione e orientamento sessuale.” Si tratta di: Sono qui, mi è permesso essere qui e insieme siamo Amsterdam “.