Le autorità giudiziarie hanno annunciato giovedì 1 Ottobre, di aver smantellato un circuito di spaccio internazionale in Belgio.  Le autorità hanno interrogato 29 persone, di cui 3 poliziotti. 16 persone si trovano sotto arresto, tra cui un ex-poliziotto della Gendarmerie di 77 anni, secondo VRT. 

Tra il 28 Settembre e il 1 Ottobre, la polizia ha perquisito 54 proprietà: 33 ad Anversa, 19 nella provincia del Limburg e 2 in East Flanders.

Contemporaneamente, la polizia perquisiva 7 proprietà in Olanda, 3 in Spagna e 3 nel Regno Unito. In Belgio, 7 persone sono state arrestate con le accuse di importazione di sostanze illegali, riciclaggio di denaro e adesione a un’organizzazione criminale. Un altro sospetto é stato rilasciato su cauzione, e 2 persone sono state rilasciate dopo l’interrogatorio.

Lunedì 28 Settembre la polizia ha confiscato 1,3 milioni di euro in contante e 700,000 euro su conti in banca. A essere confiscati sono stati anche 62,000 euro in azioni e diverse armi da fuoco e 40 veicoli.

La polizia Olandese ha confiscato 66,850 euro in contante e 9 armi da fuoco, e ha arrestato 3 persone che saranno interrogate in Belgio settimana prossima.

In Spagna una persona é stata arrestata, e le autorità giudiziarie hanno confiscato 35,000 euro, un arma da fuoco e 15 veicoli.

L’Indagine sul circuito di spaccio internazionale era iniziata a fine 2019, quando la polizia aveva trovato 2,800 kg di cocaina nel porto di Anversa. In seguito le autorità avevano scoperto altri 650 kg di cocaina e arrestato 4 sospetti. Gli investigatori credono che la gang avesse portato a termine ben 10 consegne di cocaina.

Il valore complessivo delle sostanze contrabbandate ammonta tra i 195 e i 325 milioni di euro.

L’Ex poliziotto arrestato,  Willy Van Mechelen, era a capo dell’unità antidroga della polizia di Anversa, finchè non si scoprì che lui stesso aveva importato tonnellate di sostanze. Nel 2002, la Corte d’Appello di Anversa lo aveva condannato a cinque anni di carcere per traffico internazionale di droga, ma è riuscito a sfuggire alla rete della polizia. È stato possibile arrestarlo solo nel 2011, dopo che hanno scoperto che vivesse clandestinamente nei Paesi Bassi.