ING, Rabobank e ABN Amro hanno denunciato oggi, lunedì 21 dicembre, un malfunzionamento dei loro siti web e delle loro app. ING indica picchi inaspettati dovute agli acquisti natalizi tramite i negozi online ma Rabobank non esclude un attacco DDoS. E ABN Amro, che è ancora alle prese con problemi, non ha ancora idea di quale sia la causa.

“Il malfunzionamento nell’app ING è iniziato alle 10.40. Di conseguenza, i clienti non sono stati temporaneamente in grado di effttuare pagamento”, ha detto un portavoce di ING a NOS. “Inaspettatamente, stamattina abbiamo registrato un enorme picco nei volumi di pagamento. I nostri sistemi non erano preparati. Ci scusiamo. Abbiamo immediatamente aumentato la nostra capacità“.

A Rabobank, l’interruzione è stata più grave, ma più breve. Sia i siti Web che l’app sono stati irraggiungibili ​​per mezz’ora. “Fortunatamente siamo di nuovo online dalle 12.45”, dice un portavoce di Rabobank. “Stiamo ora indagando su cosa abbia causato il guasto tecnico”. La sua forma –  tre banche contemporaneamente in tilt – solleva la questione se si possa trattare di un attacco DDoS. “Non possiamo escluderlo.”

I problemi ad ABN Amro sono ancora in corso, dice NOS: i clienti non possono utilizzare iDeal e non possono accedere all’Internet banking o all’app di pagamento. “Stiamo facendo del nostro meglio per risolverlo.”, ha detto un portavoce di ABN Amro.