Da quando Schiphol si concentra sempre di più sul taglio dei costi, per rimanere l’aeroporto più economico, i dipendenti lavorano in condizioni non sicure e malsane. Riporta il sindacato FNW dopo aver esaminato 1.100 dei suoi membri, impiegati presso Schiphol.

“La corsa al ribasso deve finire” ha detto al quotidiano Joost van Doesburg di FNV. Secondo il sindacato, Schiphol “sfrutta la salute” per tagliare i costi.

Quasi la metà dei dipendenti intervistati ha affermato di lavoare in aree dove respirano polvere e gas di scarico, afferma il sindacato. Più della metà ha affermato di dover sollevare, spingere e tirare pesi regolarmente. Maggior parte è sottoposta al rumore costante. Altri hanno riportato problemi di salute a causa dei turni notturni.

È in gioco anche la sicurezza in aeroporto, secondo FNV c’è poco spazio per le critiche. Un intervistato ha affermato che le critiche ti portano solo al lavoro più difficile. Solo un terzo degli addetti alla sicurezza di Schiphol ha affermato che i propri manager considerano la qualità più importante della velocità.

Il sindacato vuole che Schiphol si concentri meno sull’essere aeroporto più economico d’Europa e più sui suoi dipendenti aumentando il salario minimo a 14 euro lordi l’ora e creando posti di lavoro più permanenti, tra le altre cose.

Schiphol ha risposto di non riconoscersi nelle critiche di FNV. La qualità viene sempre al primo posto e la salute dei dipendenti è presa sul serio. Secondo l’aeroporto, il sindacato arriva spesso con lamentele e critiche senza avere esempi concreti.