Il numero di reati commessi nei Paesi Bassi è molto più alto di quanto riportato dalle autorità, a sostenerlo sono  i sindacati FNV e CNV. Secondo ANP, le associazioni di lavoratori chiedono una nuova inchiesta indipendente sui criminali nei Paesi Bassi.

La ragione, stando a FNV, sarebbe da ritrovare nella scarsa fiducia dei cittadini nei confronti delle forze di polizia. “Non succede nulla”, sarebbe il sentimento dominante e la ragione dell’immobilismo degli agenti sarebbe da imputare ai tagli al comparto sicurezza.

La gente non denuncia e molti reati rimangono fuori dai radar, dice ancora il sindacato: ciò significa che la politica è fatta sulla base di cifre inaffidabili.

Martedì i sindacati porteranno alla commissione parlamentare su Giustizia e Sicurezza una petizione firmata da loro ed altre istituzioni ed organizzazioni. In questa petizione viene chiesta un’indagine indipendente perchè i dati prodotti dal WODC, l’ente scientifico di consulenza del ministero, sarebbero infatti inaffidabili. La ragione sarebbe da ritrovare nell’eccessiva pressione da parte del ministero sull’ente stesso.