NL

NL

Silenzio sui diritti umani in cambio del rimpatrio per i migranti: il Parlamento discute l’accordo segreto tra Marocco e Olanda

Pymouss, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Il “Piano d’azione Paesi Bassi-Marocco”, che deve ancora essere reso pubblico, solleva interrogativi tra i partiti di opposizione di sinistra alla Camera  olandese: un anno fa, i due Paesi hanno concordato, tra l’altro, di “non interferire negli affari interni”, si legge nel piano d’azione che ai partiti di opposizione suggerisce una capitolazione sul tema dei diritti umani.

“Facciamo concessioni a un paese governato in modo autocratico, senza niente di concreto in cambio”. Il PvdA ritiene che i Paesi Bassi vogliano un buon rapporto con il Marocco per facilitare il rimpatrio dei richiedenti asilo respinti. “Ma a quale prezzo?” chiede la deputata PvdA Piri.

Il piano d’azione Paesi Bassi-Marocco è stato firmato più di un anno fa, ma il testo completo non era ancora stato condiviso con la Camera: proprio la scorsa settimana il ministro Hoekstra si era rifiutato di rendere pubblico il documento, perché “abbiamo diplomaticamente concordato che non metteremo in pubblico tali documenti”. La Camera non ha accettato e Hoekstra, dopo aver consultato il Marocco, ha pubblicato ieri pomeriggio il documento tradotto dal francese.

Il piano d’azione non dice nulla sul rispetto dei diritti umani. Afferma che entrambi i paesi “non dovrebbero interferire negli affari interni”. In totale, dice NOS, contiene circa 26 intese su una cooperazione più intensa nei settori della politica, della sicurezza, della migrazione, della sicurezza sociale, del clima e della cooperazione culturale.  

Il documento afferma inoltre che stanno iniziando i negoziati “in vista della firma di un trattato di estradizione”, anche se il Marocco non ha un sistema giudiziario indipendente e l’Olanda accetta di essere “autorizzata” prima di finanziare ong nel paese.

Il partito di governo VVD ritiene positivo che i Paesi Bassi stiano cercando di cooperare con il Marocco in tutti i tipi di aree, soprattutto per ottenere il rimpatrio rapido dei richiedenti asilo.

 

SHARE

Altri articoli