Il governo olandese estenderà l’attuale legislazione sul fumo alle sigarette elettroniche a partire dal 1° luglio e sta anche prendendo in considerazione un divieto assoluto dei prodotti aromatizzati a base di tabacco per le sigarette elettroniche.

Le misure, descritte in un briefing al parlamento martedì, mirano a rendere il fumo meno attraente per i giovani. È vietato fumare in tutti i luoghi scolastici dall’inizio del prossimo anno accademico e dal 1° ottobre le sigarette e il tabacco possono essere venduti solo in imballaggi neutri. Una ricerca condotta dalla clinica per la dipendenza da Trimbos all’inizio di quest’anno ha mostrato che il 27% dei bambini tra 12 e 16 anni ha usato una sigaretta elettronica, così come il 44% degli studenti dei college professionali e HBO. Trimbos ha anche affermato che vi sono prove crescenti che le sigarette elettroniche stanno diventando un trampolino di lancio verso il tabacco. In particolare i sapori sono attraenti per i giovani, così come il basso costo.

Queste nuove intuizioni confermano che la generazione senza fumo a cui stiamo lavorando deve anche essere una generazione senza sigaretta elettronica“, ha dichiarato il ministro della Sanità Paul Blokhuis nel briefing. “Non c’è posto per tutti questi invitanti sapori esotici.” Le sigarette elettroniche con gusto di tabacco rimarranno in vendita come “ultimo aiuto” per aiutare i fumatori incalliti a smettere, ha detto Blokhuis. Devono inoltre essere introdotte regole per l’IQOS, un tipo di sigaretta elettronica che riscalda il tabacco. Sarà soggetto alle stesse regole applicabili ad altri prodotti del tabacco, con un limite di età e un divieto di pubblicità.