Volt, il partito paneuropeista, che si sarebbe garantito un fragoroso ingresso alla Kamer, con 3 seggi, probabilmente non parteciperà al governo: “Siamo umili”, ha detto il leader del partito Laurens Dassen.

“Sono lieto che il nostro messaggio costruttivo e lungimirante stia prendendo piede. Il nostro obiettivo è rendere l’Unione europea più parte delle discussioni e delle soluzioni ai problemi”.

Il fatto che oltre a Volt, anche il pro-europeo D66 abbia ottenuto ottimi risultati, scrive NOS, secondo Dassen, indica che gli olandesi sono chiaramente più positivi sull’UE.