Il Consiglio di Sanità olandese consiglia, come richiede anche il ministro De Jonge, di somministrare una dose di richiamo a tutti coloro che hanno più di 18 anni. Il Consiglio afferma che agli anziani dovrebbe essere somministrata per primi la vaccinazione extra dice NOS.

Una dose in più contro il coronavirus è auspicabile, secondo il Consiglio di Sanità, perché ci sono segnali che la protezione offerta diminuisca nel tempo.

Attualmente, chiunque abbia più di 60 anni può richiedere un richiamo. Dalla scorsa settimana, alle persone di più di 80 anni viene offerta l’iniezione di richiamo e alle persone di età superiore ai 18 anni che lavorano nel settore sanitario.  

“Ora che il numero di infezioni è alto, aumenta anche il rischio che le persone vaccinate di età inferiore ai 60 anni si ammalino gravemente. Una vaccinazione di richiamo può migliorare la protezione di questo gruppo”, scrive il consiglio in un comunicato stampa. È importante che vengano prima di tutto gli anziani e i residenti delle istituzioni di cura.

Il Consiglio sanitario consiglia di somministrare tutte le dosi di richiamo con i vaccini di Pfizer/BioNTech e Moderna, indipendentemente dai vaccini che le persone hanno avuto nel primo ciclo di vaccinazione. Devono inoltre trascorrere almeno sei mesi tra l’ultima vaccinazione e il richiamo.