Schiphol dovrà mettere a disposizione gli slot di volo inutilizzati dall’inverno nel periodo estivo, a stabilirlo è il tribunale di Amsterdam che ha dato ragione a EasyJet, Corendon e TUI. Ciò comporterà 2.700 decolli e atterraggi in più, riferisce Het Parool.

Il trasferimento delle “fasce orarie invernali” non utilizzate durante la stagione estiva era consuetudine ma da quest’anno Schiphol ha cambiato policy: troppa pressione sullo scalo ha convinto i vertici a ridurre gli slot per evitare folle e lunghe code nel periodo estivo.

La motivazione dietro la causa è il rischio per 500mila passeggeri di veder cancellati voli e vacanze già prenotati. Giovedì il tribunale ha accettato le motivazioni dei ricorrenti sostenendo che Schiphol non avrebbe dimostrato a sufficienza quali problemi, il trasferimento di slot, avrebbe potuto causare allo scalo.

Schiphol ha 24 ore per modificare il suo piano estivo, ha scritto NOS. L’aeroporto si è limitato a constatare il verdetto e ha annunciato che si adeguerà.