I partiti di sinistra Groenlinks, SP e PvdA vogliono contrastare l’elusione fiscale di Shell e chiedono che la multinazionale anglo-olandese paghi le tasse nei Paesi Bassi. Questa settimana i partiti hanno annunciato che presenteranno una proposta di legge alla Camera.

Oggi le grandi compagnie olandesi che svolgono attività all’estero possono evitare la tassazione nei Paesi Bassi. Il quotidiano Trouw, con documenti in suo possesso, ha mostrato come Shell non paghi alcuna imposta.

Tentativi precedenti di regolamentare la questione si erano infranti contro la reticenza del parlamento. Ma il Groenlinks è speranzoso che il mutato clima sociale intorno alle attività di questa multinazionale, possa aiutare nel raggiungere il proposito.