NL

NL

Settore dei trasporti poco ecologico ma difficile il passaggio ad emissioni 0

Il settore dei trasporti deve diventare più verde, ma il passaggio ai camion a emissioni zero è difficile: alcuni limiti logistici creano ostacoli alla conversione e i camion, insieme agli autobus, rappresentano il 6%delle emissioni totali di gas serra in Europa. Sia il governo che la Commissione europea hanno quindi obiettivi ambiziosi per ridurre rapidamente le emissioni in questo settore.

A febbraio, il commissario europeo Frans Timmermans ha proposto di ridurre le emissioni dei nuovi camion del 45% entro il 2030. Nel 2040, questo dovrebbe essere addirittura del 90% e il mese scorso il Parlamento e la Commissione europea hanno raggiunto un accordo su un numero minimo di posti di carico e serbatoi di idrogeno per i camion.

Nel 2028 deve esserci un punto di ricarica per i camion elettrici lungo metà delle principali autostrade almeno ogni 120 chilometri. Nei Paesi Bassi, almeno venticinque città introdurranno zone a emissioni zero a partire dal 2025: in pratica,  i camion devono rifornire le città in modo completamente privo di emissioni.

Le ambizioni sono quindi grandi, ma la transizione non sta facendo alcun progresso per le aziende di trasporto. Dei 146.000 camion in circolazione nei Paesi Bassi, solo 408 erano elettrici nel febbraio di quest’anno. 27 camion funzionavano a idrogeno.

L’istituto di ricerca TNO ritiene che dovrebbero essere presi in considerazione anche altri modi per rendere il traffico merci più sostenibile. “Bisogna anche esaminare opzioni come idrogeno e combustibili sintetici”, afferma il ricercatore Rob Cuelenaere. “Alla fine molto probabilmente ci ritroveremo con un mix, di cui la guida elettrica rappresenterà gran parte”.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli