Un uomo residente nella provincia olandese del Limburg è stato convocato dal Consiglio Comunale della città di Brunssum per chiarire le circostanze intorno alla sepoltura della moglie nel suo giardino.

Il consiglio comunale ha intimato a Frenk Windels, questo il nome dell’uomo, di chiarire la questione irguardante la coniuge, deceduta improvvisamente per un attacco di cuore lo scorso luglio.

Windels avrebbe sepolta le ceneri della moglie defunta, nel giardino dell’abitazione che condividevano un tempo nonostante il consiglio comunale non si fosse ancora pronunciato sul caso.

L’uomo, a quel punto, ha scelto le vie legali per rivendicare la possibilità di seppellire la moglie dove lei stessa aveva espresso la volontà di rimanere una volta passata a miglior vita, ossia nel giardino che lei stessa aveva fatto crescere. I giudici avevano quindi fatto sapere al Consiglio che avrebbero preso una decisione entro non più di sei settimane.

Stando alle affermazioni del sito Limburg.nl, i consiglieri hanno quindi deciso di consentire la permanenza della tomba in questione, anche se stanno pianificando un nuovo dibattito sul caso.

Ogni anno vengono permesse un limitato numero di sepolture con tali caratteristiche a condizione che siano abbastanza lontane da strade pubbliche, non visibili a terze parti e sufficientemente distanti da fonti di acqua potabile.