Un 35enne è stato arrestato il mese scorso a causa di uno dei più grandi casi di riciclaggio di denaro nei Paesi Bassi, identificato come senzatetto originario della Georgia. La polizia ha scoperto il mese scorso 12,6 milioni di euro in contanti nascosti nella residenza di Eindhoven dove in realtà viveva l’uomo, secondo le autorità. Il 35enne si è proclamato innocente, avvalendosi della facoltà di non rispondere, a proposito dell’esorbitante somma di denaro, secondo il quotidiano De Telegraaf. Ha affermato di essere diventato recentemente senzatetto e quindi di non possedere la casa in questione, a prova del fatto di non avere nulla a che fare con il sistema di riciclaggio di denaro di cui era accusato, ha riferito il giornale.

Il georgiano è finito in manette il 1° maggio quando polizia e procuratori hanno fatto irruzione in una casa a Eindhoven per un’indagine. Lì, hanno scoperto 12.580 milioni di euro in contanti, ritenuta la seconda somma più ingente mai trovata in un unico posto durante un’indagine criminale, dopo che, nell’ottobre scorso, grazie al ritrovamento della cocaina sono stati trovati 12,8 milioni. La somma trovata nella casa di Eindhoven, che pesava circa 255 chilogrammi, era conservata in una stanza nascosta, con tagli di banconote che andavano dai 10 ai 500 euro. Nell’incidente sono state sequestrate anche due armi da fuoco, munizioni e una cassa con altro denaro.

All’uomo georgiano è stata ordinata il 13 maggio la detenzione preventiva, e dovrà rimanere dietro le sbarre almeno per 90 giorni, secondo ED.nl.