Il numero di comuni olandesi che ha vietato il rilascio di palloncini in aria è più che triplicato nell’ultimo anno, secondo uno studio della fondazione De Noordzee. L’associazione si è impegnata a far applicare tale divieto in tutti i Paesi Bassi, perché la plastica dei palloncini è dannosa per gli animali e l’ambiente, riferisce NOS.

La fondazione spera che ogni comune imponga il divieto entro il prossimo anno. ”Assicuriamoci insieme che non ci siano più palloncini che finiscono in mare”, ha dichiarato un portavoce all’emittente.

In vista del Koningdag, la Festa del re, in programma il mese prossimo, De Noordzee sta organizzando una campagna per coinvolgere un maggior numero di comuni con un divieto simile. La fondazione fa appello agli organizzatori della Festa del re per optare per delle alternative, per esempio far volare aquiloni o soffiare bolle, invece di rilasciare palloncini in aria.

“I bambini trovano i palloncini molto meno interessanti quando sentono che gli animali li scambiano per cibo, si aggrovigliano nei nastri “, ha detto il portavoce di NOS.

Amsterdam è stato il primo comune olandese a vietare il rilascio di palloncini nel 2015. Decine di altri comuni hanno seguito l’esempio, tra cui Rotterdam, L’Aia, Den Bosch e Zeist negli ultimi mesi.