Will van Rhee, il responsabile della sicurezza della FIFA, afferma che gli stadi di calcio sono relativamente sicuri e gli attacchi terroristici di Brussels non avranno conseguenze dirette sui vari match.

“L’ho già detto prima: lo stadio è un posto relativamente sicuro. Si ha accesso al controllo delle foto, della polizia e delle telecamere. Con un’organizzazione adeguata, è quasi impossibile entrare” ha affermato all’emittente televisiva NOS. Van Rhee ha aggiunto che lo stadio non è un punto di attacco logico per i terroristi, nonostante il fallito attacco allo “Stade de France” lo scorso novembre. “Ci sono molti posti in cui trovare più persone contemporaneamente, posti più facili da colpire come gli aeroporti, le stazioni metropolitane, i mercati e i nightclub”.

Van Rhee pensa che l’Europeo si giocherà definitivamente in Francia la prossima estate, come già previsto. “Questi terroristi vogliono destabilizzare la società. La mia opinione è molto chiara: bisogna far sì che la vita continui così com’è”.