La nave di soccorso Sea-Watch 3 puo’ continuare a salvare migranti nel Mar Mediterraneo, almeno temporaneamente. Il tribunale dell’Aia si è pronunciato a favore dell’ong in una sentenza pronunciata martedì su un’istanza presentata dalla ong tedesca.

Nel settembre 2018, un cambiamento bel regolamento ha determinato che navi come quelle di Greenpeace e Sea-Watch devono soddisfare requisiti di sicurezza più severi.

Il periodo di transizione deciso dal governo è di un anno ma il regolamento ha stabilito diversamente per Sea-Watch: alla nave della ong è stato imposto di soddisfare i nuovi requisiti entro una settimana dall’entrata in vigore.

Questa eccezione non ha fondamento ha detto la corte martedì. Secondo la sentenza, lo schema non potrà essere applicato a Sea-Watch fino al 15 agosto di quest’anno.

“Questo dà alle parti l’opportunità di tenere consultazioni costruttive l’una con l’altra, in modo che sia chiaro quali requisiti deve rispettare Sea-Watch 3”.

Il portavoce della ong ha confermato a NU.nl che ora non potranno “essere più ostacolati” nella loro missione.