La Sea Watch 3, dell’omonima ong tedesca Sea-Watch, naviga con bandiera olandese e cerca una destinazione da oltre sei giorni. Dopo il no spagnolo all’attracco, è arrivata la stessa risposta da Italia, Malta, Spagna, Paesi Bassi e Germania.

Secondo la Spagna, la nave batte bandiera olandese e la responsabilità -quindi- sarebbe di Amsterdam. Non è dello stesso avviso il governo Rutte che rifiuta questa interpretazione.

I Paesi Bassi hanno chiesto aiuto a diversi paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo per trovare un porto dove una nave che trasporta 32 migranti salvati possa attraccare in sicurezza.

Il governo, tuttavia, sarebbe impegnato nella ricerca di un porto sicuro per l’imbarcazione con un appello ai paesi costieri del Mediterraneo.

A bordo della Sea-Watch, ci sono 32 persone. Un altro salvataggio è avvenuto ieri.

? Questa mattina l’equipaggio della “Professor Albrecht Penck”, nuova nave di #SeaEye, ha soccorso un’imbarcazione partita dalle coste libiche.

Foto: Alexander Draheim pic.twitter.com/xh9WvVkJMX— Sea-Eye It (@SeaEye_It) December 29, 2018