La Corte europea per i diritti dell’uomo ha respinto il ricorso urgente presentato da Sea Watch per chiedere lo sbarco immediato presso un porto italiano. La situazione, quindi, rimane immutata con l’imbarcazione battente bandiera olandese ancora ferma in acque territoriali a largo di Lampedusa, con 43 migranti a bordo.

Secondo la Corte i soggetti più vulnerabili sono stati fatti già scendere dall’imbarcazione e pertanto non sarebbe sussistente l’urgenza richiesta nella misura straordinaria.