Un ispettore del governo olandese verrà presto inviato a Malta per ispezionare la nave della ong tedesca Sea-Watch 3 e stilare un rapporto sull’imbarcazione. L’ispezione avrà il compito di valutare se la nave, di proprietà della ong tedesca ma battente bandiera olandese, rispetta il mandato di “search and rescue” di migranti e se le sue dotazioni tecniche sono adeguate, scrive NOS.
La Sea Watch è ferma a Malta dallo scorso weekend, sotto sequestro da parte delle autorità locali perchè sospettata di agire come “taxi del mare”. L’ispezione olandese verificherà se le attività sono in conformità con la sua certificazione e le attrezzature prima di intraprendere ulteriori passi. 
In un dibattito parlamentare dello scorso lunedi, il ministro  Mark Harbers ha detto in risposta alle domande dei parlamentari che il governo “sostiene le attività di salvataggio” ma “condivide le preoccupazioni del governo italiano secondo cui le navi delle ONG non sono sempre adeguatamente attrezzate per effettuare queste operazioni” aggiungendo che la loro presenza nelle acque internazionali vicine al mare libico sono un “pull factor” per migranti e trafficanti. 
Malta ha inoltre proibito a Sea Watch di effettuare ricognizioni sul Mediterraneo con aerei.