Amnesty International NL prende una posizione netta contro il piano del governo di criminalizzare i salvataggi in mare: “Il piano VVD è immorale e spudorato” si legge in un comunicato stampa.

“Secondo i media, il VVD vuole criminalizzare l’equipaggio di navi che battono bandiera olandese e salvano i migranti dal mare, come Sea-Watch 3. Secondo loro sarebbe incitamento al traffico di esseri umani”, dice l’organizzazione per i diritti umani

“Amnesty si oppone fermamente a questo piano, che si adatta perfettamente alla tendenza europea di bloccare i migranti (ad ogni costo) e di scaricare la responsabilità di offrire ai rifugiati la protezione a cui hanno diritto.

Secondo Amnesty “Questo piano causerà più morti nel Mediterraneo, mentre la via di fuga per rifugiati, richiedenti asilo e migranti intrappolati in un perverso sistema di violenza e sfruttamento in Libia sarà sempre più difficile”, ha detto Eduard Nazarski, direttore di Amnesty International.

Che aggiunge: “Nei giorni passati i leader europei si sono incontrati senza sosta per decidere le posizioni di vertice all’interno dell’Unione europea. Sarebbe bello se lavorassero con la stessa dedizione per trovare una soluzione sostenibile e umana alla situazione degradante e pericolosa nel Mediterraneo “.

Amnesty chiede un nuovo sistema europeo di asilo incentrato su un’equa distribuzione dei richiedenti asilo tra gli Stati membri. Nel frattempo, i governi europei hanno la responsabilità di garantire che le persone in pericolo in mare siano messe in sicurezza. Il ritorno in Libia è fuori discussione, dice l’organizzazione.

“Il VVD è il più grande partito governativo nei Paesi Bassi: ha primo ministro, il ministro degli affari esteri e il segretario di stato per l’asilo e le migrazioni. Farebbero bene a riporre le loro energie nel trovare una soluzione per una politica europea in materia di rifugiati, piuttosto che criminalizzare le organizzazioni che cercano di limitare i danni causati dall’indifferenza dell’Europa”.