The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Il ministero per gli affari economici, L’Aia e i consigli comunali di Amsterdam hanno intenzione di investire un totale di 10.7 milioni di euro per l’aggiunta di 1.150 posti nelle scuole internazionali. La metà della somma sarà erogata dal governo centrale e la restante dai consigli comunali. Secondo quanto riportato dal Parool, il contributo di Amsterdam si aggirerà intorno ai 4 milioni.

Lo scopo dell’investimento è quello di far sì che i Paesi Bassi mantengano alto il loro profilo. Il ministro uscente per gli affari economici Henk Kamp  ha affermato: «Le aziende straniere sono responsabili di circa 900.000 posti di lavoro e una buona educazione internazionale costituisce un importante fattore affinché queste aziende decidano dove stanziarsi. Le scuole internazionali sono fondamentali per permettere ai figli dei lavoratori stranieri di ricevere una istruzione».

Il ministro ha inoltre dichiarato che il numero dei bambini che frequentano le scuole internazionali è salito del 47% rispetto a cinque anni fa. In particolare ad Amsterdam ci sono lunghe liste d’attesa.

La città sta lavorando per far arrivare almeno a 7.000, entro il 2020, il numero dei posti disponibili per gli alunni stranieri nelle scuole.  Il vicesindaco di Amsterdam Kaisa Ollongren ha spiegato al Parool: «La questione viene fuori ogni volta che mi trovo a parlare con aziende di Londra o di qualsiasi altro posto. Abbiamo pensato a un approccio che si sviluppi su tre livelli: ampliare le scuole internazionali esistenti, incoraggiare i nuovi attori e rendere le normali scuole più internazionali».

All’inizio di quest’anno una ricerca eseguita da ICAP, una piattaforma per la comunità internazionale, ha rilevato che più della metà delle famiglie internazionali nei Paesi Bassi vuole mandare i propri figli in normali scuole olandesi. Solo il 31% delle 700 persone che hanno preso parte al sondaggio, ha ricevuto aiuti finanziari dai loro datori di lavori per potersi permettere una scuola internazionale.