The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

Scultura africana tornata in Nigeria è in realtà un falso



Il mondo dell’arte è molto complesso, specialmente per la difficoltà nel riconoscere l’autenticità di un’opera. Proprio intorno a questo ruota una vicenda che coinvolge Messico e Nigeria. Una scultura africana, partita dall’aeroporto di Città del Messico, infatti, una volta arrivata in Nigeria a febbraio, si è rivelata un falso. Questo è quanto afferma il curatore etnografico di un museo belga. L’istituzione è specializzata nella cultura e nella storia dell’Africa.

Il 25 febbraio il viceministro degli esteri messicano, Julián Ventura, ha consegnato una piccola scultura africana in bronzo all’ambasciatore nigeriano, Aminu Iyawa. Si credeva che l’opera provenisse dall’antica città yoruba di Ife. Ventura sottolineò l’importanza per il Messico di restituire oggetti rubati al paese d’origine. Peccato che non ne abbiano garantito l’autenticità.

Raffaella Cedraschi, ricercatrice presso il Museo Nazionale delle Culture di Città del Messico, ha dichiarato in un rapporto, in collaborazione con l’istituto di Antropologia e Storia, che la scultura probabilmente proveniva da Ife. La città si trovava a sud-ovest della Nigeria, famosa per sculture in pietra, bronzo e terracotta, collocabili tra il XIII e XV secolo. Nel rapporto si specifica che l’oggetto potrebbe essere frutto di saccheggio e che costituisce un importante patrimonio per la Nigeria.

Il curatore del Royal Museum for Central Africa di Tervuren, Julien Volper, ha però dichiarato che la scultura è un falso. Lo ha dedotto semplicemente guardando una foto. L’uomo è altrettanto sicuro che qualsiasi esperto, curatore o commerciante d’arte in Africa avrebbe raggiunto la stessa conclusione. Secondo lui, il più grave errore è stato quello di lasciarla a persone che non sono specializzate nell’arte africana.

Source Pic: Pixabay






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!