The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

CULTURE

Scoperta la più antica registrazione in lingua olandese

La più antica registrazione conosciuta in lingua olandese è stata resa pubblica dall’Archivio Regionale di Alkmaar ad inizio maggio. La registrazione ha oltre 120 anni e dura circa tre minuti. Il team dell’archivio l’ha scoperta mentre analizzava una striscia di nastro magnetico degli anni ’70 per l’inventario della collezione di suoni.

L’audio è stato registrato dal chimico di Alkmaar Jan Daniël Boeke il 9 marzo 1898. Il chimico ha usato un fonografo, il predecessore del più moderno giradischi. La registrazione include una serie di suoni vocalici e di canto, seguiti da un “Hiep Hiep Hiep Hiep hoorah!”

“È emozionante sentire qualcuno che è vissuto 122 anni fa parlare la lingua olandese. È una cosa molto rara,” ha detto Mark Alphenaar dell’archivio regionale di Alkmaar. “Ed è anche molto bello che a volte lo si sente dire cose personali. È un po’ come quando si sorride delle persone nelle foto molto vecchie.” 

Jan Boeke, un chimico olandese, ha creato la registrazione come parte della sua ricerca sul linguaggio e sul suono. Secondo l’Archivio regionale di Alkmaar, il chimico è noto anche per aver registrato una grande varietà di audio simili a quello appena ritrovato. Questi vanno dalle registrazioni in cui Boeke legge testi, ai discorsi di sua moglie e dei suoi figli. Purtroppo, però, molte delle registrazioni di Boeke sono andate perse o sono difficili da capire.

Attualmente, i rotoli originali che Boeke ha usato per le sue registrazioni sono conservati nel Museo dell’Università di Utrecht.

 

Cover Pic: Image by Gerhard Bögner from Pixabay