Il quotidiano Telegraaf riporta che, nella giornata di ieri, una Tesla con pilota automatico si sarebbe schiantata contro il lato posteriore di un camion nell’autostrada A1, nei pressi di Deventer, mentre stava effettuando un controllo automatico della velocità.

L’automobile ha subito solo un lieve danno. Il conducente del camion, che stava lavorando per una ditta di trasporto merci di Deventer, racconta di essersi spostato nella corsia di sorpasso e di aver visto la Tesla dallo specchietto retrovisore, credendo che il pilota avesse tempo a sufficienza per ridurre la velocità.

Jan Groothuis, conducente della Tesla, ha dichiarato: “stavo guidando tra i 130 e i 140 chilometri orari, mentre lui teneva una velocità di 80”. Il sistema di pilotaggio automatico dell’automobile è pensato per evitare gli scontri frontali, ma la Tesla, fin dall’arrivo sul mercato nel 2015, ha mostrato dei livelli di criticità.

I piloti sanno di dover tenere le mani sul volante e di dover prestare attenzione, ma non sempre avviene. La polizia non seguirà il caso e l’azienda automobilistica sta indagando per verificare se il pilota automatico fosse in funzione.