La polizia di Amsterdam è nella bufera per la gestione della piazza nelle ore antecedenti il match Ajax-Juventus. Secondo il “driehoek”, il coordinamento per l’ordine e la sicurezza, composto dal sindaco, dal PM e dal capo della polizia, ci sarebbero stati diversi errori tattici compiuti dagli agenti.

Un’indagine più approfondita dovrebbe portare alla luce ciò che non ha funzionato intorno alla Johan Cruijff Arena. Tuttavia, è già chiaro che lo spiegamento di due mezzi con cannoni ad acqua ha causato una “provocazione involontaria”, scrive il coordinamento in un comunicato stampa.

Il giorno della partita, la polizia ha annunciato il divieto di sparare fuochi d’artificio durante l'”Entrada“, il prepartita organizzato dai supporter della squadra di Amsterdam. La ragione del divieto e da ritrovare nei disordini scaturiti dal momento goliardico, prima della partita con la Dinamo Kiev.

I tifosi non hanno preso bene la reazione degli agenti al divieto di sparare i fuochi d’artificio: la situazione intorno all’Arena è sfuggita di mano e due cannoni ad acqua hanno sparato sui supporter, compresi bambini e persone su sedie a rotelle.