BE

BE

Sciopero Ryanair in Belgio: la compagnia sostituisce lo staff in protesta con personale straniero

La compagnia aerea Ryanair ha portato equipaggi dalle sue altre basi europee per contrastare lo sciopero del personale di cabina a Charleroi, ha detto venerdì Didier Lebbe, segretario permanente del sindacato CNE a RTBF.

I timori degli scioperanti che Ryanair chiamasse rinforzi da personale straniero sono stati confermati, secondo Lebbe:  il sindacato stima che sei aerei, dei 15 con base all’aeroporto di Charleroi, siano decollati in mattinata con a bordo personale di cabina non di stanza in Belgio.

Lo sciopero è iniziato all’aeroporto di Charleroi questo venerdì mattina: le hostess e gli steward della compagnia low cost intendono denunciare l’atteggiamento del vettore irlandese, che si rifiuta ancora di garantire il salario minimo legale in Belgio. Stamattina sono stati cancellati 107 voli in partenza dall’aeroporto di Charleroi e l’agitazione riguarda 19.000 passeggeri solo per il fine settimana di Capodanno.

I piloti belgi di Ryanair avevano minacciato il datore di lavoro, annunciando di voler scioperare se la low-cost avesse invitato i dipendenti stranieri ad aggirare lo sciopero del personale di cabina belga. Sabato 7 e domenica 8 gennaio è previsto un secondo fine settimana di agitazioni.

SHARE

Altri articoli