Autobus e treni regionali torneranno a funzionare normalmente questa settimana dopo che sindacati e datori di lavoro hanno raggiunto un accordo quadro sulla retribuzione dei lavoratori e sulla determinazione delle pause nel trasporto pubblico.

Il sindacato FNV ha interrotto uno sciopero iniziato la scorsa settimana, che ha colpito gran parte delle linee di autobus e un certo numero di servizi ferroviari regionali, dopo aver detto che erano vicini a un accordo con l’organizzazione dei datori di lavoro VWOV.

I sindacati chiedono un aumento dei salari del 3,5%  e una serie di misure per ridurre la pressione sul lavoro, come pause extra.

Più dell’80% del personale ha preso parte allo sciopero, che avrebbe dovuto continuare fino a mercoledì. L’agitazione ha riguardato i servizi gestiti da Arriva, Connexxion, EBS, Keolis, Hermes e Qbuzz.