Due uomini sospettati di traffico di esseri umani da Grecia e Italia, sono stati arrestati dai Marechaussee a Zaandam e Amsterdam. I due uomini, cittadini egiziani di 27 e 32 anni, scrive il portale Noord Hollands Dagblad, avrebbero aiutato in cambio di denaro, almeno 50 richiedenti asilo a lasciare Italia e Grecia per raggiungere altri Paesi UE.

La polizia militare olandese, i Marechaussee hanno collaborato con le autorità greche, albanesi e italiane nelle indagini sulla tratta di esseri umani. Altri sospetti potrebbero presto essere arrestati, scrive il portale.

“Durante il nostro controllo di frontiera spesso fermiamo cittadini stranieri a cui sono stati forniti documenti di viaggio falsi oppure che sono nascosti nel retro di camion, e talvolta di container frigo”, ha detto un portavoce della polizia militare.

Secondo la polizia militare olandese, che nei Paesi Bassi svolge il ruolo di polizia di frontiera, nelle ultime settimane sono stati scoperti migranti nascosti con modi inusuali: chiusi in scatoloni oppure nascosti in rimorchi parcheggiati nei porti.