L’interruzione  del trasporto ferroviario di inizio settimana è stata causata dal software andato in tilt, a seguito della fuga di un taccheggiatore, ha dichiarato un manager della ProRail a RTL Nieuws.

I treni non erano in grado di completare le corse pianificate. Il sistema di programmazione e pianificazione del traffico ferroviario stava assegnando le piattaforme ai treni ma contemporaneamente sono state assegnate istruzioni manuali. Ciò ha provocato un errore del software che ha fatto saltare il sistema di controllo automatico del traffico.

“Dovevamo passare ai sottosistemi, il che significava che il complicato servizio ferroviario di Amsterdam e Schiphol poteva essere gestito solo manualmente”, ha affermato ProRail, secondo l’emittente. Il sistema adesso è stato regolato in modo che questo errore non possa ripetersi.

Secondo NS, l’interruzione ha colpito circa 52 mila passeggeri. 1.500 persone hanno richiesto il rimborso. Il numero probabilmente raddoppierà nei prossimi giorni. 

“Le interruzioni devono essere adeguatamente gestite”, ha affermato la sottosegretaria di Stato alle infrastrutture, Stientje van Veldhoven ad AD.

La Van Veldhoven vorrebbe un’indagine accurata su come è stata gestita l’interruzione, concentrandosi su cosa ha funzionato e cosa no. L’associazione di consumatori Rover vuole venga implementato un piano di emergenza per fronteggiare problemi simili in futuro.

Un portavoce di NS ha dichiarato a RTL  “un piano del genere esiste già, ma le cose  possono essere sempre migliorate.”