A causa della folla persistente, Schiphol interrompe le nuove registrazioni per il servizio VIP, a causa dell’enorme mole di richieste da parte di clienti esistenti e dei nuovi”, afferma l’aeroporto.

Il servizio facilita il check-in dei passeggeri e dei bagagli e il controllo passaporti avviene in una lounge privata. Per la modifca cifra di 617e è possibile arrivare in auto fino all’aereo. I passeggeri VIP sono riusciti a evitare lunghe code, ma il caos allo scalo ha ingolfato anche il servizio per ricconi.

Il servizio ha registrato un record di 21.500 viaggiatori da gennaio a ottobre di quest’anno ma solo le persone che avevano già il servizio VIP hanno ancora la possibilità di effettuare una prenotazione, anche se non è più sempre possibile. Schiphol non può ancora dire per quanto tempo le registrazioni non saranno possibili.

L’aeroporto ha lottato per mesi con una grande folla a causa della carenza di personale, tra le altre cose, nella sicurezza. Ciò rende ancora più difficile soddisfare la forte domanda.