Schiphol, residenti in protesta per l’inquinamento acustico: “Superati i limiti, l’ispettorato intervenga”

Gli abitanti dei dintorni di Schiphol hanno sporto denuncia contro l’aeroporto. Sperano che il tribunale costringa la struttura a limitare l’inquinamento acustico causato dal traffico aereo e che vengano punite le eventuali violazioni. A parlare è un portavoce dell’Ispettorato per l’Ambiente e i Trasporti su NU.nl.

Attualmente ci si è limitati a monitorare e registrare le violazioni in base agli standard del sistema di controllo del 2015. L’aeroporto però non ha ancora ricevuto sanzioni: “l’applicazione delle nuove regole non è ancora stata formalmente stabilita nella legge” riporta il portavoce.

I residenti richiedono ora che l’Ispettorato adotti misure contro l’inquinamento acustico. Non è chiaro a quanto ammontino le infrazioni fino ad ora registrate dal nuovo sistema.

Il traffico areo di Schiphol è aumentato in modo significativo negli ultimi anni e l’aeroporto è vicino alla soglia stabilita dei 500 mila voli all’anno. L’aumento dei voli ha ovviamente comportato disagi acustici ai residenti nei dintorni.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli