L’incubo delle code a Schiphol sembrava un ricordo del passato ma ieri mattina i passeggeri che si sono recati allo scalo di Amsterdam, si sono trovati davanti una scena che è stata vista per tutta l’estate, dice NH Nieuws.

Fino a quattro ore in fila fuori dall’aeroporto per arrivare ai terminal, con persone che si sarebbero sentite male a causa della calda giornata del 5 settembre.

Su Twitter è stato un coro di proteste e disapprovazione nei confronti della gestione della coda da parte dell’aeroporto Due Ponti la fila per il terminal 1 era talmente lunga che in tanti non sono riusciti a rimanere sotto la pensilina creata dall’aeroporto per evitare colpi di sole.

Solo qualche giorno fa, il CEO Dirck Benschop aveva annunciato Trionfale che le lunghe code estive erano solo un ricordo del passato: con nuova forza lavoro per la security, il tallone d’Achille dell’Aeroporto, il problema delle code sarebbe stato presto dimenticato: e invece, a quanto dice l’aeroporto, un ritardo nella formazione dei nuovi agenti della Security e le ferie è stato il mix che ha provocato l’ennesima coda.

Lo scalo di Amsterdam ha reclutato 209 guardie di sicurezza ma ne servono almeno cinquecento per garantire i normali tempi di attesa. Fino ad ottobre, Schiphol applica un tetto al numero massimo di viaggiatori in partenza dall’aeroporto; di conseguenza, le compagnie aeree possono vendere meno biglietti.