I parlamentari olandesi sono rimasti negativamente colpiti dal numero di casi di “runway incursion” (presenza di veicoli, velivoli o persone nelle piste di atterraggio e decollo, ndr.) accaduti all’aeroporto di Schiphol. Il parlamento ha chiesto che il Ministero delle Infrastrutture chiarisca la situazione.

Durante la seduta parlamentare diversi membri di diversi partiti politici hanno espresso la loro preoccupazione in merito alla sicurezza dello scalo aeroportuale definendo essenziale l’assunzione di nuove e più rigide misure di prevenzione.

Nei giorni scorsi AD aveva rivelato l’elenco di ben 47 casi di incursioni all’aeroporto di Schiphol, statistica definita preoccupante soprattutto se paragonata a quella di altri aeroporti internazionali di dimensioni simili (quello tedesco di Monaco ha riportato solo 3 casi di incursione, quello inglese di Heathrow ed il newyorkese John F. Kennedy solo 13, ndr.).