SCHEVENINGEN Torna il caldo, ma è “emergenza rossa” nel Mare del Nord

Durante il week end appena trascorso, l’acqua a largo delle coste di  Wassenaar e poi di Scheveningen ha iniziato ad assumere un colore rossastro e subito è scattato il divieto di balneazione. Il timore principale: l’alga rossa tossica.

A rassicurare i bagnanti, le analisi effettuate dal Rijkswaterstaat, sezione del Ministero delle Infrastrutture e dell’Ambiente dedicato alla gestione delle acque. Nella mattina di oggi, 3 agosto, i risultati confermano che si tratta di Noctiluca Scintillans, un organismo unicellulare della specie delle dinoflagellate, meno pericoloso delle alghe tossiche, anch’essa di colore rossastro nel momento di “bloom”.

Scampato il pericolo di un’invasione di neurotossine, l’allerta rimane: “La Noctiluca può causare irritazione alla pelle e al tratto respiratorio. Riteniamo sia meglio non fare il bagno“, sostiene un portavoce del Rijkswaterstaat, intervistato dal Telegraaf.

La misura sembra essere eccessiva per l’Istituto Reale per la Ricerca sul Mare (NIOZ), secondo cui rimane la possibilità di immergersi, a patto di sciacquarsi con acqua fresca appena usciti dal mare.

La bandiera rossa issata in molti lidi nel tratto compreso tra Scheveningen e Katwijk, è stata infine ritirata nel tardo pomeriggio.

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli