Author: Dickelbers Source: Wikipedia License:Attribution-Share Alike 4.0 International

Motoscafi del KNRM (Koninklijke Nederlandse Redding Maatschappij)  stanno ancora cercando i resti del quinto surfista morto a Scheveningen. Secondo un portavoce della polizia, la Difesa sta cercando di trovare il corpo sott’acqua con l’uso di mezzi tecnici.

Un portavoce della marina ha riferito all’agenzia di stampa ANP che una squadra di sub e una squadra di Remus hanno lasciato Den Helder alle prime ore di mercoledì mattina. Quest’ultimo team lavora con un robot subacqueo che consente ricerche anche in circostanze estreme.

Secondo la marina, dice NOS, le ricerche lontani dalla riva non sono attualmente possibili. Il quinto surfista annegato lunedi era un giovane di 23anni originario di Delft. Il corpo privo di vita era stato avvistato dalla riva ma i soccorsi non sono arrivati in tempo e le onde hanno trascinato via il cadavere.

Al momento non è nota la dinamica dell’incidente, costato la vita a 5 surfisti; stando a NOS, si trattava di esperti e ciò rende ancora più inspiegabile le ragioni che li hanno convinti ad entrare in mare nonostante le condizioni climatiche avverse: forte vento e corrente, e uno spesso strato di schiuma sulla superficie dell’acqua.