Il ministro della salute Edith Schippers, ha presentato un nuovo piano di riforma del sistema sanitario dopo quello bocciato a dicembre dalla Eerste Kamer. 

Lo stop pre-natalizio, che ha portato il governo ad un passo dalla caduta, era stato accompagnato da un vespaio di polemiche e dalle durissime parole della titolare del dicastero, di area VVD, che aveva minacciato il parlamento di ricorrere alla decretazione d’urgenza nel caso di un secondo no dell’aula.

A distanza di quasi due mesi, arriva ora il secondo testo, dove spunta una novitá: sparisce l’obbligo per il paziente di accettare il medico imposto dalla compagnia ma quest’ultima potrá offrire uno sconto sulla franchigia a coloro che accettassero un huishart proposto dagli assicuratori.

Quest’ultimo e’ solo l’ennesimo capitolo della “battaglia” che vede contrapposta la coalizione violetta al governo del Paese e la variegata maggioranza al Senato che ne consente la sopravvivenza, coabitazione che ad appena un mese dal voto provinciale (i cui risultati determineranno la composizione del “grande elettorato” che rinnoverá la Eerste Kamer) si fa sempre piú difficile.

Credit Pic: Wikifrits Source: Wikipedia Licence:publieke domein