Il topman Frits van Eerd della catena di supermercati Jumbo è stato rilasciato ieri, dice NOS. Rimane ancora sospettato nella vicenda di riciclaggio di denaro per il quale era stato arrestato all’inizio della scorsa settimana. Anche un altro sospetto che era ancora in custodia è stato rilasciato, riferisce il Pubblico Ministero. Si tratta di una donna di 57 anni di Gasteren. Il principale indiziato nel caso rimane in custodia. Venerdì è stato annunciato che la sua custodia cautelare era stata prorogata di quattordici giorni.

Il 58enne principale sospettato del comune di Aa en Hunze è sospettato di essere coinvolto nel riciclaggio di ingenti somme di denaro e merci, anche attraverso contratti di sponsorizzazione nel motocross. Sarebbe stato anche colpevole di frode IVA nel settore automobilistico.

Jumbo dice in una reazione di essere felice che “Frits sia tornato con la sua famiglia”. La catena di supermercati afferma che presto fornirà maggiori informazioni. “E’ un periodo difficile per tutti”, si legge nel comunicato, firmato anche dalla famiglia Van Eerd, proprietaria dell’originaria azienda di famiglia. “Discuteremo attentamente la situazione che si è verificata nei prossimi giorni”.

Il caso di riciclaggio di denaro è venuto alla luce martedì, quando la polizia e la FIOD, la Guardia di Finanza olandese, hanno fatto irruzione in diverse case nel Brabante e a Drenthe.